Perchè

LA NOSTRA VISIONE PER LA CITTA’

Le radici della nostra lista si fondano su una comune visione della politica come ricerca del bene comune possibile:

 

  • il bene possibile per ciascuno, insieme al bene di tutti;

 

  • sui valori della centralità della persona, della partecipazione, della sussidiarietà, della solidarietà, della laicità della politica, del pluralismo e trasparenza che genera fiducia.

 

Si fonda su tre pilastri:

 

  1. L’attenzione alla condizione di fragilità di persone, famiglie, imprese e territori, perché la fragilità attraversa la vita di tutti.

 

  1. L’innovazione, in campo istituzionale, socio-economico, dei servizi alla persona, formativo – culturale ed ambientale, per generare futuro.

 

  1. L’integrazione per promuovere la riaggregazione, valorizzazione e sviluppo della Venezia Orientale nella Città Metropolitana, come cerniera tra Veneto e Friuli.

 

LE NOSTRE IDEE PER LA CITTA’

 

ECONOMIA INNOVATIVA

Pensiamo ad una città e ad un territorio che possano sviluppare il proprio tessuto economico ed imprenditoriale attraverso l’innovazione sociale ed economica e la sostenibilità ambientale. Sicurezza idraulica, rigenerazione urbana, ricerca di nuovi stili di vita, Acqua Pubblica e zero Rifiuti.

 

CULTURA E FORMAZIONE PER LA QUALITA’ DELLA VITA

Una Comunità che sa accogliere, promuovere ed accompagnare con strutture ricettive e di aggregazione, con proposte educative, formative, culturali, sportive e ricreative.

 

NESSUNO SI SENTA SOLO

La nostra città deve essere sede di una qualificata rete di servizi alla persona, a partire da quelli sanitari, socio-sanitari ed assistenziali. Un ospedale riqualificato e specializzato.

 

TANTI CENTRI UNA SOLA CITTA’

Promozione e valorizzazione delle frazioni e dei quartieri per tutelarne identità e appartenenza.

 

ASSOCIAZIONI, PARROCCHIE E COMITATI

Una ricchezza comune per alimentare il senso di Comunità e coesione sociale e per rigenerare le risorse.

 

Ma tutto ciò non basta, serve una Città che vive e partecipa.

 

La città in cui si vive è un luogo dell’umano, non è mai faccenda individuale.

 

La buona vita può essere solo quella generata da una Comunità.

 

Questa è la Città per l’Uomo. Una città che genera futuro.