Dopo il Consiglio del 6 maggio, Terenzi invita ancora la Giunta ad abbandonare immobilismo.

Marco Terenzi
Marco Terenzi
DICHIARAZIONI DEL CAPOGRUPPO DEL GRUPPO CONSILIARE “CENTROSINISTRA PIU’ AVANTI INSIEME”
MARCO TERENZI IN MERITO ALLO SVOLGIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DI MERCOLEDI’ 6 maggio
“L’attuale situazione di emergenza ha portato dolore e sofferenza  in molte famiglie del nostro Paese ma ha fatto anche emergere debolezze e criticitá delle nostre comunità ed in particolare del nostro sistema socio-economico.
Da tempo avevamo sollecitato (ultime tre sessioni di bilancio) la Sindaco e la Giunta ad abbandonare l’immobilismo e a mettere in campo proposte di fiscalità di vantaggio per famiglie fragili e per le piccole imprese ivi comprese quelle artigianali e commerciali.
Queste misure erano necessarie già prima anche per contrastare la desertificazione del Centro storico e per rianimare il tessuto socio-economico. A maggior ragione alla luce dell’emergenza COVID 19.
La Giunta manca di visione e di capacità di iniziativa. Spostare i termini dei versamenti ICP e Tosap era doveroso ma non basta.
Bisogna agire anche sulle altre imposte e sui tributi;  mi riferisco ad IMU e TARI in particolare;  bisogna agire su riduzioni ed esenzioni per famiglie fragili e piccole imprese commerciali ed artigianali.
Bisogna costituire un fondo di solidarietà  dove far confluire le maggiori risorse derivanti dalla lotta all’evasione e dagli accertamenti fiscali nonché dai tagli alle spese che andranno fatte  in particolare sulle iniziative programmate ma che non verranno realizzate, come ad esempio la Festa dei Dogi.
Abbiamo proposto che venga presto attivata la Commissione Consiliare per collaborare e trovare soluzioni efficaci ed immediate.
Il Collega Foglia della maggioranza ripropone la chiusura del Centro storico con aumento di plateatici e la Lega incalza la Giunta sulle agevolazioni fiscali.
Mi fa piacere che si condividano nostre politiche; quello che lascia perplessi è che i colleghi intervengono come se non appartenessero alla maggioranza. È come se rimproverassero sé stessi.
Vorrei ricordare loro che l’aumento dei plateatici, la riqualificazione e la chiusura del Centro storico al traffico ora proposti erano obiettivi dell’Agenda Centro storico, progettualitá condivisa nel tempo dalle precedenti Amministrazioni con le categorie economiche e le Associazioni  e che questa Amministrazione ha bellamente cancellato.
Grazie per l’attenzione che vorrete prestare alla presente.
Marco TERENZI
Capogruppo Gruppo Consiliare
Centrosinistra Più Avanti Insieme